a.i.o.l.a.

INTERNATIONAL ACCADEMY of 
LASER AIDED 
ODONTOSTOMATOLOGY

Morita AdvErL Evo: Terapie di Successo con Er:YAG-Laser technology

Morita AdvErL Evo: Terapie di Successo con Er:YAG-Laser technology

Il nuovo Er: YAG-Laser AdvErL Evo

(terza generazione di laser AdvErL Evo, basata sulla tecnologia Er: YAG,) è un’opzione di trattamento che combina procedure minimamente invasive a semplicità d’uso e design elegante

La tecnologia laser Er: YAG è particolarmente adatta nella pratica odontoiatrica  a causa della sua particolare lunghezza d’onda:

la lunghezza d’onda di questi laser – in genere emettono luce con lunghezza d’onda di 2.940 mm – si trova nella gamma infrarossa e, quindi, è facilmente assorbita dall’acqua (70% del corpo umano è composto da acqua).

La luce è generata da un cristallo di ittrio alluminio granato (YAG) e trasportata al manipolo, la cui punta ottica emette il raggio laser:  può essere messo in contatto diretto con il tessuto (tessuti molli) o a una distanza di circa tre o cinque millimetro (sostanza dura).

Caratteristiche:

Virtualmente indolore:

La lunghezza d’onda  del Laser Er:YAG è la più adatta nei trattamenti dentali perchè è facilmente assorbita dall’acqua.

Trattamento senza riscaldamento e preciso con la minima potenza:

A differenza dei Laser CO2 e Nd:YAG , la vaporizzazione è concentrata sulla  superficie del tessuto così che non penetra negli strati profondi dei tessuti e non li danneggia

Manipolo a forma di ablatore per un accesso migliore

Il manipolo dell’ AdvErL Evo è disegnato come un ablatore ed offre perciò un accesso migliore  ed una visione diretta dell’area di lavoro – una caratteristica unica di Morita

Punte Laser Innovative

Una caratteristica unica dell’AdvErL Evo sono le punte. L’alimentazione d’acqua ed aria è integrata nella punta dove il fascio laser viene trasmesso ed emesso. In questo modo si concentra su un punto il flusso dello spray

Facile da usare 

Intuitive interface
Il display è grande, facile da leggere, ed ha un design intuitivo. Tutte le impostazione possono essere facilmente  confermate a colpo d’occhio. Ci sono 20 impostazioni pre-programmate facilmente eseguibili

Controllo delle infezioni 

Il  manipolo, il sostegno del manipolo, le punte ed il porta punte possono essere autoclavate per un maggiore controllo dell’ infezione

Er:YAG-Laser : Indicazioni



Contrariamente a CO2 e ND: YAG laser, l’irradiazione è limitata alla superficie del tessuto e non penetra negli strati più profondi.

Questo impedisce la coagulazione del tessuto e favorisce una guarigione più rapida.

In questo modo, Er: YAG laser protegge le sostanze naturali del corpo, come richiesto per terapie minimamente invasive, in indicazioni molto frequenti nella odontoiatria attuale.

In particolare nelle procedure complesse come il trattamento delle tasche parodontali profonde o peri-implantiti che richiedono trattamenti delicati, ed anche una precisa e sicura modalità di lavoro.

I vantaggi per i pazienti sono evidenti:

la tecnologia è praticamente indolore, e contrariamente ai metodi alternativi, consente trattamenti delicati senza alcun rilevante sviluppo di calore o vibrazioni e non è necessaria l’anestesia.

Inoltre, gli antibiotici non sono necessari in abbinamento a trattamenti laser – un altro passo verso la riduzione del rischio crescente di resistenza.

AdvErL Evo di Morita rende l’endodonzia più versatile:

Gli studi clinici mostrano che, rispetto ai metodi alternativi, Er: YAG laser rimuovere detriti più efficacemente. Utilizzato con le punte sottili, il manipolo che ha una forma di un ablatore permette un’ampia visuale delle strutture della radice e rimuove i detriti dal canale in circa 20 secondi – un notevole vantaggio rispetto a metodi quali, ad esempio, irrigazione ultrasonica passiva. Questo aiuta a raggiungere l’apice e migliora la rimozione dei detriti dal canale radicolare.

Inoltre, sistemi laser Er: YAG possono avere come bersaglio malattie diffuse come la carie:  AdvErL Evo offre molti vantaggi, in particolare per quanto riguarda i trattamenti di carie iniziale, otturazioni cervicale così come la rimozione della carie vicino alla polpa dentale. Il Laser copre un ampio spettro di indicazioni da rimozione della carie alla preparazione di rugosità superficiale della classe I, II, III, IV e V di cavità. Oltre a conservare la sostanza, un altro vantaggio dei trattamenti laser è che il dente subisce meno trauma e l’incollaggio di restauri adesivi è migliorata

AdvErL Evo offre un metodo innovativo per una terapia efficace della peri-implantite

Gli impianti possono essere accompagnati da mucosite peri-implantare e/o peri-implantite, e queste costituiscono ancora un arduo problema clinico.: il concetto fondamentale si basa sulla riattivazione della superficie per mezzo di “micro-esplosioni” che si verificano quando l’energia del laser è assorbita dall’acqua, il cui volume aumenta quindi 800 a 1000 volte. Queste esplosioni rimuovono il tessuto infiammato ma anche combattono efficacemente batteri residenti nel tessuto e in questo modo praticamente si esclude qualsiasi rischio di batteriemia. Gli strati contaminati sulla superficie dell’impianto vengono rimossi in modo efficace –senza per altro avere effetti negativi sull’osteointegrazione.

Da considerare che le terapie con AdvErL Evo coprono anche i casi di classe CIST D (CIST = Cumulative Interceptive Supportive Therapy) mentre fino ad ora, procedure consolidate consentono trattamenti di successo solo fino a CIST di classe C. Inoltre, la ricerca mostra che il laser Er: YAG di Morita è particolarmente efficace su superfici in titanio

>>>> Scarica brochure

 

Esperienze Cliniche

Use of Er:YAG Laser to Decontaminate Infected Dental Implant Surface

Use of Er:YAG laser to decontaminate infected dental implant surface in preparation for reestablishment…

Treatment of Peri-implantitis Around TiUnite-Surface Implants

Treatment of peri-implantitis around TiUnite-surface implants using Er:YAG laser microexplosions Int…

Innovative Regeneration Technology to Solve Peri-implantitis

Innovative Regeneration Technology to Solve Peri-implantitis EN PDF 293.56 KB · 2016-03-03 by Er:YAG…